Realizzazione Siti e Portali Web – Wordpress CODING – Mobile APP – Consulenze SEO – Web design – Ecommerce

Qual è la differenza fra JPG e PNG ?

PNG e JPG sono di gran lunga i due formati di file immagine più comunemente utilizzati sul web. Secondo W3Techs  JPG è l’estensione immagine più comunemente usata, utilizzato da 73,5% di tutti i siti, PNG è  seconda  al 72%.

Quando si tratta di aggiungere le immagini a un sito web è importante conoscere le differenze per scegliere il formato migliore da utilizzare.

Spieghiamo rapidamente le differenze tra PNG e JPG .

PNG

PNG è un estensione del file che sta per Portable Network Graphic, ed è visto come .png nel browser e sistemi operativi. Si tratta di un formato di file grafica raster che supporta la compressione senza perdita . Questo è stato originariamente progettato per sostituire il formato di file GIF. La versione 1.0 è stato rilasciata nel mese di ottobre 1996 e definita nella RFC 2083 . Il primo supporto del browser è comparso in IE 4 e Netscape 4. PNG è progettato per funzionare bene in applicazioni di visualizzazione on-line, come ad esempio il World Wide Web, ed ha un opzione di visualizzazione progressiva. Il tipo di supporto MIME per PNG è image/png.

Quali i vantaggi di utilizzare PNG?

-La possibilità di utilizzare la trasparenza e l’opacità o, al contrario di JPG dove la trasparenza non è supportata e in assenza di informazioni  manterrà uno sfondo bianco.
-L’uso di tavolozze di colori. PNG supporta 24-bit RGB e colori RGBA a 32 bit.
-Immagini in scala di grigi.

I maggiori vantaggi di immagini in formato .png si hanno quindi quando si ha a che fare con elementi grafici ben definiti , dai contorni precisi e in ogni caso in cui serva la trasparenza, meglio se con tavolozze di colori limitate.
Anche se PNG utilizza una compressione senza perdita di dati, è meglio utilizzare questo formato per immagini di dimensioni medio/piccole in quanto in termini di KB, il confronto con JPG è mediamente penalizzante; per le foto di grandi dimensioni occorre utilizzare il formato JPG

JPG

Riferendoci a JPG, implicitamente ci riferiamo anche a JPEG che sono sostanzialmente la stessa cosa(* vedi nota) JPEG, è un estensione del file che sta per Joint Photographic Experts Group. Lo standard ISO è stato originariamente pubblicato nel 1992. Si tratta di un formato di compressione bitmap, con un supporto per la compressione lossy, con rapporti di compressione da 10: 1 a 20: 1. Il rapporto di compressione può essere regolato il che significa che è possibile determinare un punto di equilibrio soddisfacente tra peso in KB e qualità. L’estensione JPG è quella più comunemente utilizzata da fotocamere digitali e dispositivi di condivisione di foto.

Il formato JPG è ideale per le fotografie, anche se è importante notare che vi è una leggera perdita di qualità dovuta alla compressione. Le successive elaborazioni di immagini JPG comportano perdita di qualità progressiva che quindi degrada ad ogni successivo salvataggio. Anche se ciò potrebbe essere trascurabile per immagini a bassa risoluzione, per un uso professionale è meglio lavorare sull’immagine grezza originale e salvare una sola volta il formato necessario.

Il tipo di supporto MIME per JPG è image/jpeg (definito nella RFC 1341 ), fatta eccezione per le versioni più vecchie di Internet Explorer, che fornisce un tipo MIME di image/pjpeg al caricamento di immagini JPG. JPG è anche definito con le estensioni aggiuntive: .jpe, .jif, .jfif, e .jfi.

I programmi di photo-editing come Adobe Photoshop e Gimp salvano le immagini JPEG/JPG con estensione di default .jpg, sia su Windows e Mac. E’ possibile salvare il file nei 2  sistemi operativi e riutilizzarlo nell’altro senza problemi.

Come si può vedere quando si confrontano i formati PNG e JPG ci sono sicuramente alcune differenze. PNG utilizza un rapporto di compressione senza perdita di dati e ha un paio di altri vantaggi, come la possibilità di utilizzare la trasparenza e tavolozze di colori. JPG invece, usa un rapporto di compressione lossy che lo rende ideale per immagini di grandi dimensioni per il web grazie alla capacità di contenere il peso in KB a tutto vantaggio delle performances.

[notice](*NOTA) In realtà NON ci sono differenze tra i formati JPG e JPEG. L’unica differenza è il numero di caratteri utilizzati nell’estensione. JPG esiste solo perché le versioni precedenti di Windows (MS-DOS 8.3 e file system FAT-16) hanno richiesto un’estensione di tre lettere per i nomi dei file. Così .jpeg è stato ridotto a  .jpg. Questa limitazione era applicata solo a Windows e DOS mentre gli utenti UNIX e MAC hanno potuto continuare ad utilizzare l’estensione.jpeg . Le versioni più recenti di Windows, naturalmente, ora accettano più caratteri nella loro estensione, tuttavia,  .jpg è stato già utilizzato dalla maggioranza dei programmatori e dei WEB-designer  (e da programmi che lavorano con MS-DOS 8.3) e quindi è ancora l’estensione più comune.[/notice]

 

Related posts

Leave a Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.




Top